Vladimir Putin dice addio alla tassa piatta, uno dei simboli della politica economica di Mosca. Per far fronte all’impatto economico del lockdown, il presidente russo ha infatti annunciato che aumenterà le tasse sui ricchi per finanziare le misure a sostegno del reddito delle famiglie e dei disoccupati. Nel dettaglio, Putin vorrebbe tassare al 15% i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Gender gap economico: per la parità servono 257 anni

prev
Articolo Successivo

Daniel Tanuro: “Il capitalismo verde non esiste, l’obiettivo è l’eco-socialismo”

next