Forse Roberto Gualtieri avrà modo di pentirsi di quel “nessuno perderà il lavoro” pronunciato a marzo e non solo perché è una frase falsa già oggi (solo in aprile gli occupati sono calati di 274 mila unità), ma soprattutto perché il peggio deve ancora venire. Finora, ed è una scelta razionale, il governo ha puntato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Causa, effetto e colpa: il percorso obbligato della giustizia penale

prev
Articolo Successivo

Cassa integrazione, tutto pagato? Le mezze verità di Tridico

next