La task force riunita dalla ministra Lucia Azzolina a metà marzo per aiutarla a capire che fare della scuola durante l’emergenza pandemia era formata da 123 membri. Ne faceva parte anche mia zia, cui va il merito dell’input decisivo (“Chiudete tutto”) dopo appena 10 secondi di riunione. Gli altri 122 membri, con un alacre lavorio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il Carroccio “d’oro” supera tutti: 11,5 milioni di euro nel 2018-2019

prev
Articolo Successivo

La Pira, Guala, i “corsari”: la Dc migliore (e umana)

next