Doveva essere il grande ritorno in piazza della destra, alla fine sarà una festicciola per pochi intimi. La manifestazione contro il governo convocata da Matteo Salvini e Giorgia Meloni (ma c’è pure Antonio Tajani di Forza Italia) si è trasformata in una rimpatriata di dirigenti e uomini di partito. Per stessa ammissione degli organizzatori. “Dobbiamo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Il mio omonimo De Luca è un guappo di cartone”

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Natangelo

next