Durante questi lunghi tre mesi, dal 21 febbraio, giorno in cui è stato diagnosticato nel nostro laboratorio il primo caso italiano di Covid-19, di cose strane ne abbiamo viste tante. Fra queste ci ha particolarmente incuriositi una, seppur ridotta, casistica di pazienti che, anche dopo un mese dalla scomparsa dei sintomi, continuano a essere positivi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Fatto a mano di Natangelo

prev
Articolo Successivo

Soffiano sul fuoco di rivolta: “Ora no, d’autunno si vedrà”

next