Soggetto per un film dal titolo: “Due donne”. Una ragazza (che chiameremo Silvia), giunta in Africa per aiutare i bambini più sfortunati e sequestrata da malvagi terroristi islamici, dopo un calvario lungo diciotto mesi, tra sofferenze indicibili e la paura costante di essere uccisa viene liberata e riportata in Italia. Dove può finalmente riabbracciare i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

C'era una volta la Sinistra

di Antonio Padellaro e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Farmaci troppo cari? Il decreto anti-Big Pharma dimenticato nei cassetti di Speranza. L’inchiesta su FqMillenniuM in edicola

prev
Articolo Successivo

L’altra Silvia, rapita e attaccata: “Anche per le mie sopracciglia”

next