Ora Matteo Salvini chiede “sobrietà”. Il politico che balla con la cubista, il ministro che citofona per accusare di spaccio in diretta su Facebook, il leader di partito che occupa le Camere con la mascherina nera e la fascia tricolore, vuole dagli altri “un profilo basso”. Sabato Salvini aveva esultato per la liberazione di Silvia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Silvia, depistaggi e droni Il giallo del giubbotto turco

prev
Articolo Successivo

Ma Meloni e Storace la difendono

next