Quando, dopo alcuni giorni di pandemia, lentamente abbiamo realizzato che no, la signora delle pulizie non sarebbe mai più venuta e che no, neanche la babysitter, ma che sì, avremmo continuato a lavorare come prima e con tutta la famiglia chiusa nell’appartamento, abbiamo pensato: sicuramente moriremo. Se già arrancavamo con gli aiuti, magari poche ore, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Mamme recluse in casa con i figli: il sogno indicibile è diventato realtà

prev
Articolo Successivo

Coronavirus, l’inchiesta di Mediapart: l’Africa in crisi e la pandemia del debito con i paesi forti

next