In Senato hanno protestato con urla e richieste di dimissioni per ministri, perché il voto di fiducia sul testo finale del decreto “Cura Italia” tardava ad arrivare. “Il Parlamento vuole votare perché ne ha le balle piene” ha riassunto dal microfono il leghista Roberto Calderoli. Erano infuriati quelli del Carroccio e del centrodestra, che ieri […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Ricerca: “Metà dei tedeschi sono favorevoli a condividere il debito, solo il 35% contrari”

prev
Articolo Successivo

Come funzionano i fondi e le garanzie per le imprese (free)

next