In senso anche politico si apre in questi giorni l’ennesima fase convulsa del pontificato di Francesco, che il prossimo 13 marzo compirà il suo ottavo anno. Ad agitare la Chiesa riformista di Bergoglio sono le spinte contrapposte e centrifughe provenienti dai due fronti estremi dei cattolici, quello dei progressisti teutonici e quello dei clericali di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Migranti, così deve cambiare il trattato tra l’Italia e la Libia

prev
Articolo Successivo

Immobile batte CR7, ma vietato parlarne

next