Va lenta la fase due del Reddito di cittadinanza, che dovrebbe accompagnare al lavoro i beneficiari, e si incarta ancora sulla piattaforma che i centri per l’impiego dovranno usare per incrociare le offerte d’impiego e le candidature. All’Agenzia per le politiche attive del lavoro (Anpal) non è chiaro come procedere. Manca “Italy Works”, la piattaforma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Landini cambia le news con l’uomo della Alemanno

prev
Articolo Successivo

“Human Technopole è un sistema chiuso”

next