Nei giardini davanti al palazzo di Giustizia di Roma c’è una statua di Cavour, un gabbiano s’è appollaiato placidamente sulla testa bronzea dello statista, rivolto verso l’edificio. Dall’altra parte invece c’è un gruppetto di avvocati in fibrillazione: stanno per accogliere Maria Elena Boschi e i compagni di Italia Viva. Siamo al cospetto del Palazzaccio: i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Il Pd si arrende: il blocco della prescrizione ci sarà

prev
Articolo Successivo

Prescrizione, il capo dell’Antimafia di Milano Alessandra Dolci: “La legge Bonafede è una grande conquista per le vittime di reati”

next