Dopo mille anni un tempio in Islanda dedicato a Thor, il dio del martello

25 Novembre 2019

Il segnale divino, si racconta, fu di quelli scontati. Cioè, un fulmine. Erano i giorni di Natale del lontano 1972 e gli adoratori neopagani di Thor e Odino visitarono un ministro islandese, nel centro di Reykjavik, per chiedere il riconoscimento ufficiale alla religione dei loro avi norreni e vichinghi. Il politico li congedò scettico ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.