È come nel famoso gioco in scatola “Indovina chi?. Ogni anno a ottobre tutti si divertono a scoprire un identikit. Si rincorrono le domande per circoscriverlo: uomo o donna? Giovane o anziano? Europeo o asiatico? A tenere in mano la carta coperta i giurati di Stoccolma. Parliamo del Nobel per la Letteratura. Domani festa doppia. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La comandante curda: “L’Italia ci aiuti Io torno a combattere con la mia brigata”

prev
Articolo Successivo

Gli “Outsider” di lusso del Mff

next