Il Conte 2, mai lasciarsi ingannare da un nome, è assai diverso dal Conte 1 e paradossalmente quel che è cambiato di più è proprio quel che è rimasto uguale: Conte. Il presidente del Consiglio stavolta, pur essendo lo stesso, non è più il quisque de populo dall’incerto profilo pubblico del giugno 2018, ma uno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Via le tratte liguri e niente “Gronda”: il piano del governo

prev
Articolo Successivo

Costa vuol tagliare i sussidi inquinanti: inizia la guerra

next