Via libera a Ursula von der Leyen alla presidenza della Commissione, ma non a Christine Lagarde alla testa della Bce. È quanto ha deciso ieri il M5S a Strasburgo decidendo di astenersi sul voto che il Parlamento europeo era tenuto a dare alla candidata del Consiglio europeo al posto che sarà ricoperto fino al 31 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Strage bus, procura di Avellino: “L’ex ad deve essere condannato”

prev
Articolo Successivo

Il generale Gantz assedia re Bibi

next