“Per ora è un sogno, se si realizza sarà un’eccellenza e un grande servizio”: così il direttore della casa circondariale di San Vittore (a Milano), Giacinto Siciliano, ha annunciato il progetto di rivisitazione degli spazi del carcere cittadino condiviso con la Triennale di Milano, con cui si è aperta una collaborazione da un anno e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)