La foto di Matteo Salvini con Michele Matrone, figlio di Antonio Matrone detto “Franchino ‘a belva”, boss di Scafati (Salerno) condannato all’ergastolo nel 2009 e inserito nella lista dei super latitanti più pericolosi d’Italia fino all’arresto nell’agosto 2012, scatena l’indignazione dei Cinquestelle campani della Commissione parlamentare antimafia, Andrea Caso e Francesco Urraro, sostenuti dal presidente […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)