Un affresco dell’Inghilterra dalla fine dell’Ottocento al crepuscolo degli anni Venti. Tra questi estremi della storia si dipanano le vicissitudini della famiglia Aubrey. Piers, giornalista conservatore e Clare, pianista virtuosa, hanno quattro figli: Cordelia, Mary, Rose (la voce narrante) e Richard Quin. Cordelia si ostina invano a suonare il violino e poi contrae un matrimonio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“D’Annunzio non è fascista, ma quei morti son colpa sua”

prev
Articolo Successivo

“Due bicchieri di vino antico per salvare la specie umana”

next