L’ultimo via libera è arrivato. Il Sì della piattaforma Rousseau sancisce anche nella forma l’intesa tra Movimento 5 Stelle e Pd, definita nelle stesse ore da paralleli tavoli politici. E così questa mattina Giuseppe Conte salirà al Quirinale per sciogliere la riserva con la quale giovedì scorso aveva accettato l’incarico di primo ministro. Una mossa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Un boom di votanti su Rousseau: l’80% dice sì all’alleato Pd

prev
Articolo Successivo

Di Maio infierisce: “Siamo sempre l’ago della bilancia”

next