L’ultimo tornante sarà quello più stretto. Dopo una notte da streghe. Soprattutto per lui, per Luigi Di Maio, che vuole, deve ricucire con Alessandro Di Battista e Max Bugani, e che a un pugno di big del Movimento lunedì notte ha promesso “più condivisione”. Ma prima arriverà un infinito mercoledì per il capo politico, perché […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

La nuova questione morale a perdere degli anti-Papeete

prev
Articolo Successivo

Salvini (con Siri) demolisce pure il contratto di governo

next