Ce la fa per soli 9 voti, con i 5Stelle decisivi a valle di un discorso europeista, ecologista e con aperture sul tema dei migranti. Troppo di “sinistra” per la Lega che vota contro anche se dire “di sinistra” è un modo superficiale di esprimersi. Ursula von der Leyen segna una linea netta tra europeisti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Von der Leyen per un soffio: 80 voti in meno, decisivi i 5S

prev
Articolo Successivo

Madrid-Catalogna, faida anche a Bruxelles: Borrell “spia” il nemico e rischia la nomina

next