Salone dell’Auto, presa in giro per screditare la giunta Alcune riflessioni sulla vicenda del Salone dell’Auto. Una manifestazione come quella non si sposta dall’oggi al domani; se dopo le incaute affermazioni del vicesindaco Montanari gli organizzatori hanno subito dichiarato che il prossimo salone si terrà a Milano, vuol dire che già ben prima avevano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il Podestà di Erba. La sindaca fa marcia indietro, ma la memoria non si cancella

prev
Articolo Successivo

L’Ue elegge Ursula: anche Lega e M5S in corsa per votarla

next