Ogni magistrato che si occupa di reati economici nella sua attività di pochi mesi o anni viene al cospetto di una massa gigantesca di debiti tributari che gli imprenditori privi di scrupoli accumulano prima di gettare a mare le società e farle fallire. Stiamo parlando di decine di milioni di euro e talvolta di centinaia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Élite e mercati: I veri nemici dei 5stelle

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Franzaroli

next