Una trentina di foto segnaletiche di ultras della Roma e della Lazio e qualche vaga somiglianza riscontrata. “Ma per ora non ci sono sospettati”, si affrettano a precisare gli inquirenti. Si cerca negli ambienti delle curve e dell’estrema destra romana per provare a intercettare gli aggressori “rasati e con i tatuaggi” che sabato notte hanno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

“La Liguria resta senza elisoccorso. Arrivano i privati”

prev
Articolo Successivo

Lite alla festa del paese, 47enne uccide un ragazzo a coltellate per uno schizzo d’acqua

next