Franco Zeffirelli, morto ieri a 96 anni, è stato tutto e il contrario di tutti. Pur dovendo a “padri”, amici e modelli, è stato un prototipo, uno dei pochi – e sicuramente uno degli ultimi – che la nostra cultura e il nostro spettacolo possano esibire. Non s’è fatto aggettivo, per Fellini la prova provata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Dormo poco e rido meno. Ma i calzini di Giurato…”

prev
Articolo Successivo

Il “grande talento” che tutto il mondo ci ha invidiato

next