Forza Italia è intenzionata a resistere fino allo stremo pur di salvare Luigi Cesaro, accusato di aver promesso posti e commesse di lavoro in cambio di voti per suo figlio Armandino alle Regionali in Campania del 2015. E tale ostinata determinazione, appoggiata e sostenuta dalla Lega, pare immutata pure ora che la decisione della Giunta […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il nuovo braccio armato di Matteo in Europa

prev
Articolo Successivo

Csm, le “interferenze” di Lotti per la procura di Roma: “Si vira su Viola”. Palamara: “Creazzo? Gli va messa paura”

next