Non molto tempo fa Matteo Salvini parlava di “ambientalismo da salotto”, nella campagna per le Europee la Lega passò ad “ambientalismo responsabile”: le inchieste giudiziarie e giornalistiche di questi giorni spiegano senza aggettivi com’è invece l’ambientalismo della Lega. Se si uniscono i puntini – dal mini-eolico al mini-idroelettrico, dai rifiuti al biometano – si nota […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Jurassic Park”, Giorgetti e le pressioni sul sindaco

prev
Articolo Successivo

Quanti miliardi di fanta-euro nelle cassette di sicurezza?

next