Mattarella, il Csm e le straordinarie virtù predittive del “Corriere”

Le benemerite fonti del Colle ci hanno informato ieri che no no, il capo dello Stato queste cose non le fa: “Non ha mai parlato di nomine di magistrati, né è mai intervenuto per esse”. Al massimo s’è permesso un intervento “di carattere generale, per richiamare il rispetto rigoroso dei criteri e delle regole” del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.