Un tentativo di fare pressione su Nissan con una fusione pensata e poi disfatta dallo stesso governo francese: è la sintesi spicciola di quanto venuto fuori dalle parole di ieri del presidente di Renault, Jean – Dominique Senard. All’assemblea dei soci, Senard ha da un lato sottolineato i vantaggi “evidenti” dell’operazione con Fiat Chrysler, dall’altro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Da Toto a Lotito, le offerte spot su Alitalia

prev
Articolo Successivo

San Carlo. La resistibile ascesa di Purchia, da Sovrintendente a Grand’Ufficiale

next