Il Venezuela non è conosciuto solo come patria di Simón Bolívar, ma anche per le sue risorse naturali. La produzione di petrolio attorno al lago Maracaibo è iniziata dopo la Grande guerra, attirando investimenti delle società petrolifere che, dopo aver perso la produzione russa, vedevano il fermento rivoluzionario minacciare anche quella messicana. Già alla fine […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Fca-Renault, in cda un posto per Parigi. Ma tutto rinviato all’incontro di oggi

prev
Articolo Successivo

La sfida italiana per una nuova governance

next