Siamo in tempo per cambiare, se votiamo per il bene comune Nel 1943 avevo dieci anni e mi chiedevo perché gli italiani combattessero contro – come si leggeva nei libri di Storia – gli alleati della Prima guerra mondiale, in un conflitto con milioni di morti, eroi inutili sacrificati all’idea fascista. Da allora continuo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

I costi del Tav. Ecco perché gli italiani pagano al chilometro più dei francesi

prev
Articolo Successivo

Strani soci e pochi controlli: così è fallito Mercatone uno

next