Prima degli europei di calcio del 2012, che la Polonia organizzò con l’Ucraina, Danzica era un’altra città rispetto a quella odierna, sostiene Mikolaj Chrzan, cronista dell’edizione locale di Gazeta Wyborcza, il giornale più letto del Paese. “Era un posto di cantieri navali e industrie, lontano dal resto del Paese a causa di ritardi infrastrutturali. Gli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

I Vip pentiti del M5S per l’alleanza con Salvini vogliono il patto col Pd

prev
Articolo Successivo

I laburisti: “Sfiducia a qualunque premier tory”

next