DIRITTO DI REPLICA In merito all’articolo ‘Tutto in regola’, così il colosso assolse l’uomo del complotto, ci preme precisare quanto segue. Laddove, riferendosi a Eni, parla di controlli “inefficienti quando si tratta di individuare corruzioni internazionali (…), conflitti di interesse (…), avvocati della compagnia petrolifera che poi finiscono in galera”, il giornalista richiama: a) […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Brexit. La May tra il martello dei Comuni e l’incudine dell’Ue: tutto è ancora possibile

prev
Articolo Successivo

Procura di Roma, il Csm trova l’accordo su Viola

next