Mirandola, l’arrestato aveva richiesto asilo

Due morti nel rogo - Rissa sulla mancata espulsione. Il sindaco: “Qui no tensioni, non soffiate sul fuoco”
Mirandola, l’arrestato aveva richiesto asilo

La prima volta era stato fermato a Roma lo scorso settembre. L’ultima volta, sempre nella Capitale, poco più di una settimana fa. Ma di lui, del giovane nordafricano che la scorsa notte ha appiccato il fuoco alla sede della Polizia municipale di Mirandola, provocando la morte di due donne anziane (altre 20 persone sono intossicate), […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.