Bastardi con gloria. Per Quentin Tarantino il cinema può ancora cambiare la storia e può sempre salvare il mondo, a partire da quello del cinema. Dieci anni dopo Inglourious Basterds e venticinque dopo la Palma d’Oro Pulp Fiction, il regista americano torna in Concorso a Cannes con un film che di quei due è la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Libia, la guerra civile degenera in lotta tra bande

prev
Articolo Successivo

Niki Lauda, l’uomo nato pilota diventato leggenda (già in vita)

next