Al 1° posto con il 100% di votazioni alla Camera. Questo rigore viene dalle sue esperienze all’estero o da che altro? Senso di responsabilità italiano. In tutte le università in cui ho lavorato all’estero, i nostri connazionali erano apprezzati perché i nostri atenei sono tra quelli al mondo che formano meglio. Sono stato negli Stati […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Giulia, l’avvocato che si fece ministro (e ancora avvocato)

prev
Articolo Successivo

“Se prendi un impegno, devi esserci: ma conta anche la qualità”

next