Protagonista a sua insaputa della nuova tangentopoli lombarda. Lui che vive in Campania. La sua tesi, sostengono i pm, come merce di scambio per la più classica delle mazzette. Da ieri sul suo profilo Facebook Antonio Apuzza, postava la foto della sua laurea. Coincidenza o ironia? Matricola 654751, università Luiss. È l’anno accademico 2014-2015. Antonio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Il tramonto dell’èra Marcegaglia, tra lotte intestine e scandali

prev
Articolo Successivo

“Prima i romeni”: il leghista e gli affari delle Hogan false

next