Il Vinci-Salvini ci fa capire quanto siamo caduti in basso Ho visto lo spot del concorso “Vincisalvini”, dove in cambio di like, l’attuale vicepremier e ministro degli Interni, si concede ai “fortunati vincitori” con una telefonata o un caffè. La desolante questione mi ha riportato alla memoria una vecchia barzelletta contro i comunisti risalente […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Pure nello sfogo contro Vecchioni merita comprensione”

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Beppe Mora

next