La separazione delle carriere dei magistrati promette di essere uno dei prossimi fronti aperti nella maggioranza di governo. Anche se – a sorpresa – si rivela non essere più un tabù assoluto neanche per M5S, mentre nel Pd le divisioni non mancano mai. Ieri, Matteo Salvini durante un comizio a Fano ha lanciato la sfida […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Tav e appalti, dopo Siri la Lega cala il contrattacco

prev
Articolo Successivo

Primo sì al taglio di 345 eletti. Sull’autonomia botte da orbi

next