Il Gargano e la provincia di Foggia. La mafia garganica e la “società foggiana”: due realtà differenti che, da un lato, lottano a colpi di arma da fuoco per la supremazia, dall’altro, hanno trovato un accordo: una vera e propria “joint venture”, dicono gli investigatori, per lo spaccio della droga. Un’organizzazione, a Vieste, importava marijuana […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

L’infinita Via Crucis dei supermercati: scioperi e licenziati

prev
Articolo Successivo

Foggia, vedova della vittima innocente: “Credevo che la mafia non ci riguardasse: quanto mi sbagliavo”

next