Roma

Il marmista del Verano con l’hobby dello spaccio: 110 mila dosi nel loculo

La scoperta nella zona più antica e monumentale del cimitero della Capitale

19 Aprile 2019

“I loculi della coca”. “I fornetti della droga”. “Le tombe dello spaccio”. Che i pusher di San Lorenzo, una delle piazze di vendita di stupefacenti più note della Capitale, potessero arrivare a nascondere la “merce” nel limitrofo cimitero del Verano, era piuttosto risaputo. Che una tomba vuota potesse arrivare a nascondere chili di cocaina, armi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.