La cattedrale vegetale di Lodi, l’opera di arte in natura più grande al mondo, sarà abbattuta. Lo ha deciso l’amministrazione comunale della città guidata dalla sindaca leghista Sara Casanova. Una scelta che arriva dopo la relazione di un perito che ha diagnosticato la presenza di un fungo come una delle cause dei crolli che hanno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Oltre il gender c’è vita: adolescenti “in transito”

prev
Articolo Successivo

L’ultima proposta della Lega: “Alcol test per i lavoratori di Fincantieri in pausa pranzo”

next