Una standing ovation di vari minuti, che ha accompagnato una passerella infinita sul pavimento a scacchi del tempio, tra due ali di massoni con stendardi e grembiulini. È stato un tripudio l’arrivo a Rimini di Eleonora Lo Curto e Antonio Catalfamo, deputati regionali della Sicilia. Ad accoglierli il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, Stefano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

L’effetto della Brexit: l’Europa bussa alla porta di casa nostra

prev
Articolo Successivo

“Basta cori razzisti”. La Juve s’è svegliata

next