A furia di concentrarsi sui migranti davanti alla costa libica, il governo italiano si è perso quello che accadeva dietro, nell’interno. La marcia del generale Haftar, il quale avrebbe rassicurato le cancellerie europee che non entrerà a Tripoli, era cominciata da tempo: invece di marciare da est verso ovest il generale ha preferito una manovra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Haftar all’assedio di Tripoli. Serraj premier senza terra

prev
Articolo Successivo

Il Viminale blocca la Sea Eye, la nave non va a Lampedusa

next