Tra Lega e 5 Stelle sulla famiglia è scontro frontale. Parte da Verona e finisce a Roma, con uno screzio furibondo sulle adozioni. Inizia Matteo Salvini, che provoca il sottosegretario grillino Vincenzo Spadafora (assai duro con la Lega sul Fatto): “Si occupi di rendere più veloci le adozioni, visto che ci sono 30mila famiglie che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Salvini a Verona fa il mansueto per provare a salvare la faccia

prev
Articolo Successivo

Verona, nella marea fucsia che ha invaso la città: la protesta con mille facce e mille anime

next