“Sì alla vita, no aborto, no eutanasia, no testamento biologico. Eluana voleva vivere”. Le scritte sono sulla maglietta e sotto il braccio, trasporta una Madonna. Bionda e (all’apparenza) mite Gabriella la presenta come la Regina dell’Amore di Schio, quella apparsa nel 1985. Quando si nomina papa Francesco, storce la bocca. E poi quasi si immedesima […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Verona apre con la grillina ma è mistero sui finanziatori

prev
Articolo Successivo

Congresso della famiglia, il giorno del corteo fucsia. E’ l’altra Verona: “Una lotta di tutti gli oppressi”

next