Bei tempi,almeno per lui, quand’era l’anima nera dell’alternative right americana che aveva portato non si sa bene come Donald Trump alla Casa Bianca: all’epoca, ammantato di diaboliche amicizie con certi russi che poi alla fine erano Putin, i giornali di sana e robusta costituzione democratica raccontavano che stesse mettendo su “l’internazionale sovranista”, qualunque cosa essa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)