Controllo emissioni, l’acciaieria rifiuta di montare le telecamere Il M5S: “Allora ci pensiamo noi”

L’azienda TK Ast replica: “Sono inutili”
Controllo emissioni, l’acciaieria rifiuta di montare le telecamere Il M5S: “Allora ci pensiamo noi”

La Tk Astdice no a nuove telecamere per monitorare le emissioni dell’Acciaieria e il Movimento 5 Stelle prepara una colletta: “Pronta una raccolta fondi, le piazzeremo intorno all’azienda”. Sempre caldo il tema ambientale a Terni: la seconda commissione comunale ha ascoltato in audizione il direttore di stabilimento Ast, Massimo Calderini, e il responsabile dell’Ente Ecologia, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.