Strangola la moglie e si getta su un coltello: femminicidio-suicidio

Strangola la moglie e si getta su un coltello: femminicidio-suicidio

Prima ha strangolato la moglie. Poi ha incastrato un coltello nel braccio della donna e si è buttato sull’arma, lasciandosi trafiggere dalla lama. L’omicida si chiama Gino Damiani, 60 anni, idraulico di Castelvetrano, in provincia di Trapani. La vittima, Rosalia Lagumina, era di 12 anni più giovane. A trovarli, questa mattina, sono stati i vigili […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.